Regola 25%

DEFINIZIONE della regola "25%"

1. L'idea che il debito a lungo termine di un governo locale non dovrebbe superare il 25% del proprio bilancio annuale. Qualsiasi debito oltre questa soglia è considerato eccessivo e un rischio potenziale, dal momento che il comune può avere difficoltà a pagare il costo del debito.
2. Una tecnica per la determinazione delle royalties che prevede che una parte che venda un prodotto basato sulla proprietà intellettuale di un'altra parte debba pagare a quella parte una royalty del 25% dell'utile lordo fatto dalla vendita, prima delle imposte. La regola del 25% si applica ai marchi, ai diritti d'autore, ai brevetti e ad altre forme di proprietà intellettuale.

RIPRISTINO '25% Regola '

1. I governi municipali che cercano di finanziare progetti attraverso emissioni obbligazionarie devono fare ipotesi sulle entrate che prevedono di portare, che a loro volta consentirà loro di sostenere i pagamenti obbligazionari. Se le entrate non soddisfano le aspettative, le municipalità potrebbero non essere in grado di effettuare pagamenti obbligazionari, che possono danneggiare il loro rating. I titolari di obbligazioni comunali vogliono assicurarsi che l'autorità emittente abbia la capacità di pagare senza entrare troppo in profondità.
2. L'impostazione del valore della proprietà intellettuale è una questione complessa. La regola del 25% non definisce con precisione quale "profitto lordo" include, il che crea ambiguità nel calcolo della valutazione. Poiché è una regola difficile e veloce, non tiene conto dei costi associati alla commercializzazione del prodotto. Ad esempio, il titolare di un diritto d'autore riceverà un diritto di 25%, anche se la parte che fa la vendita solitamente comporta il costo della creazione della domanda sul mercato attraverso la pubblicità.