Dichiarazione comparativa

Che cos'è una "dichiarazione comparativa"

Una dichiarazione comparativa è un documento che confronta una particolare dichiarazione finanziaria con dichiarazioni di periodo precedenti o con lo stesso rapporto finanziario generato da un'altra società. Gli analisti ei dirigenti aziendali utilizzano il conto economico, il bilancio e il rendiconto finanziario a fini comparativi. Il processo rivela le tendenze dei finanziamenti e confronta le prestazioni di un'azienda con un'altra attività.

RIPARTIRE Dichiarazione comparativa

analisti come dichiarazioni comparative in quanto i rapporti mostrano l'effetto delle decisioni aziendali sulla linea di fondo di un'azienda. Gli analisti possono identificare le tendenze e valutare la performance di manager, nuove linee di business e nuovi prodotti su un unico rapporto, anziché dover passare da un singolo bilancio. Quando si confrontano società diverse, un'indagine comparativa mostra come un'azienda reagisce alle condizioni di mercato che interessano un intero settore.

Esempi di analisi del conto economico

Il conto economico si basa sulle entrate meno le spese e gli analisti spesso utilizzano una percentuale di presentazione di vendita per generare rendiconti finanziari comparativi per conto economico. Questo rapporto rappresenta ogni categoria di ricavi e spese come percentuale delle vendite, il che rende più facile confrontare i periodi e valutare le prestazioni aziendali.

Ad esempio, un prospetto di reddito multiplo, elenchi (le vendite meno costi delle vendite sono uguali all'utile lordo) e le altre spese vengono sottratte dall'utile lordo per arrivare al reddito netto. Il costo delle vendite comprende i costi sostenuti in modo specifico per produrre un prodotto, come i costi del materiale e del lavoro, e il costo delle vendite è di solito il costo più elevato per l'azienda. L'utilizzo di una percentuale di rapporto di vendita può rivelare importanti informazioni sui costi.

Come i manager e gli analisti visualizzano le tendenze

Assumere, ad esempio, che i costi di vendita di un produttore aumentino dal 30% delle vendite al 45% delle vendite su tre anni. La gestione può utilizzare tali dati per apportare modifiche, come trovare prezzi più competitivi per i materiali o addestrare i dipendenti a ridurre i costi del lavoro. D'altra parte, un analista può vedere il costo della tendenza delle vendite e concludere che i costi più elevati rendono l'azienda meno attraente per gli investitori.

Factoring in Cash Flow

La dichiarazione dei flussi di cassa è un altro importante rapporto utilizzato per dichiarazioni comparative. Ogni azienda deve generare flussi di cassa sufficienti per pagare le operazioni. Ad esempio, i manager possono confrontare il saldo finale in contanti ogni mese negli ultimi due anni per determinare se il saldo finale in denaro è in aumento o in declino.Se le vendite aziendali stanno aumentando, il produttore richiede più liquidità per operare ogni mese, che si riflette nel saldo finale di cassa. Una tendenza al ribasso nel saldo finale di cassa significa che il saldo del credito è in crescita e che l'impresa deve adottare misure per raccogliere più rapidamente i contanti.