Pianificazione costante costante

DEFINIZIONE del "piano di rapporto costante"

Una strategia di allocazione degli asset in cui le attività sono assegnate a una percentuale fissa in un portafoglio e regolate periodicamente sui loro pesi target. Il ripristino consente al portafoglio di rimanere adeguatamente ponderato e costringe la vendita di attività sovraperformanti e l'acquisto di asset underperforming. In un piano di rapporto costante, il gestore deve scegliere quanto spesso riequilibrare il portafoglio e pesare il compenso tra il desiderio di riequilibrare spesso e i costi di transazione aggiuntivi che ne derivano.

RIPRODUZIONE 'Piano costante costante'

Un piano costante di rapporto differisce da strategie buy-and-hold e momentum. Gli investitori di buy-and-hold fissano un'allocazione e non riescono a bilanciare, mentre gli investitori a sconfitta vendono asset underperforming e acquistano quelli che sovraperformano. Un piano di rapporto costante si esegue meglio in un mercato volatile con un modello generale di ripresa media. Ad esempio, se il mercato azionario oscilla, un piano di rapporto costante comprerà quando i prezzi delle azioni cadono e vendono quando si innalzano.