Distribuzione di frequenza

DEFINIZIONE della "distribuzione di frequenza"

La distribuzione di frequenza è una rappresentazione, sia in formato grafico che in tabella, che visualizza il numero di osservazioni all'interno di un intervallo specifico. Gli intervalli devono essere reciprocamente esclusivi ed esaurienti e la dimensione dell'intervallo dipende dai dati da analizzare e dagli obiettivi dell'analista. Le distribuzioni di frequenza vengono tipicamente utilizzate in un contesto statistico.

DISTRIBUZIONE 'Distribuzione di frequenza'

Come strumento statistico, una distribuzione di frequenza fornisce una rappresentazione visiva per la distribuzione di una determinata variabile. Gli analisti spesso lo utilizzano per mostrare o illustrare i dati raccolti in un campione. Ad esempio, l'altezza dei bambini può essere suddivisa in diverse categorie o intervalli. Quando si misura l'altezza di 50 bambini, alcuni sono alti e alcuni sono brevi, ma c'è un'alta probabilità di frequenza o concentrazione più elevata nella fascia media. I fattori più importanti sono che gli intervalli utilizzati devono essere non sovrapposti e devono contenere tutte le possibili osservazioni.

Rappresentazione visiva

Le distribuzioni di frequenza possono essere presentate come tabelle di frequenza, un istogramma o un grafico a barre. Entrambi gli istogrammi ei grafici a barre forniscono un display visivo utilizzando le colonne, con l'asse y che rappresenta il conteggio della frequenza e l'asse x che rappresenta la variabile da misurare. In questo esempio, l'asse y è il numero di bambini e l'asse x è l'altezza. In generale, il grafico mostrerà una distribuzione normale, il che significa che la maggior parte delle occorrenze, o in questo caso i bambini con una certa altezza, cadrà nella colonna centrale. In un istogramma, l'altezza della colonna rappresenta l'intervallo di valori per quella variabile.

Distribuzioni di frequenza usate nel trading

Le distribuzioni di frequenza non sono comunemente utilizzate nel mondo degli investimenti. Tuttavia, i commercianti che seguono Richard D. Wyckoff, un commerciante pionieristico all'inizio del XX secolo, usano un approccio alla negoziazione basato sulla distribuzione di frequenze. Le case d'investimento utilizzano ancora l'approccio, che richiede una notevole pratica, per insegnare ai commercianti. Il grafico di frequenza è indicato come un grafico a punti e cifre ed è stato creato per la necessità che i commercianti di pavimento prendano nota dell'azione dei prezzi e di individuare le tendenze. L'asse y è la misura misurata e l'asse x è il conteggio della frequenza. Ogni variazione dell'azione dei prezzi è indicata in X e in O. I traders lo interpretano come una tendenza al rialzo quando emergono tre X; in questo caso, la domanda ha superato l'offerta. Nella situazione inversa, quando il grafico mostra tre O, indica che l'offerta ha superato la domanda.