Inefficienze dei monopoli

Monopoli vs. Competizioni Perfette
Un mercato caratterizzato dal monopolio ha solo un venditore unico, mentre un mercato perfettamente competitivo ha molti venditori. Ci sono alti barriere di ingresso con il monopolio, ma poco o nessuna barriera all'entrata nel mercato perfettamente competitivo. Poiché il prodotto di un monopolista non può essere facilmente sostituito, il monopolista può impostare un prezzo più elevato e ancora vendere. Il venditore in un mercato perfettamente competitivo non può ottenere un prezzo più elevato perché i potenziali acquirenti possono sempre ottenere il prodotto da altri venditori.

· Inefficienza allocativa - i prezzi tendono ad essere più alti e inferiori a quelli esistenti in un mercato con barriere limitate all'entrata. I prezzi tendono ad essere superiori ai costi marginali e al costo medio complessivo.

· Forze di mercato debole - quando i consumatori di un prodotto hanno molte alternative, i produttori devono servire i propri clienti in modo efficiente per restare in attività. Se i consumatori non possono acquistare facilmente prodotti concorrenziali, il monopolista non deve preoccuparsi molto di perdere i clienti quando viene fornito un servizio scadente o di scarsa qualità.

· Affittare o favorire la ricerca - le imprese e / o gli individui metteranno un grande sforzo per ottenere o mantenere barriere d'ingresso elevate; facendo così, sperano di ottenere profitti monopolistici. Questi sforzi arricchiscono alcune persone, a scapito di molti altri.

Discriminazione dei prezzi

I prezzi cercano prezzi efficaci tra i loro clienti quando sono in grado di:
a) identificare i sottogruppi che presentano elasticità diverse della domanda e

b) assicurano che i clienti non possano rivendere il bene.

Un esempio comune è il viaggio aereo. I viaggiatori che prevedono in anticipo avranno una elasticità maggiore della domanda rispetto ai viaggiatori che devono viaggiare in un breve periodo di tempo.

Con la discriminazione dei prezzi, alcuni consumatori pagano prezzi più alti di quelli che avrebbero fatto se c'era un unico prezzo. Tuttavia, molti dei gruppi che pagano prezzi più bassi saranno ora ottenere qualcosa che altrimenti non avrebbe acquistato. Le università stanno aumentando il loro uso della discriminazione dei prezzi. I tassi di istruzione degli studenti senza aiuto finanziario aumentano notevolmente mentre il prezzo medio addebitato non aumenta tanto perché viene offerto più aiuti finanziari. I collegi recano ricavi elevati da famiglie ricche che possono permettersi di pagare un'istruzione alta mentre altri studenti di famiglie a basso reddito possono ora frequentare l'università.

In generale, si verificherà una maggiore produzione con la discriminazione dei prezzi. Inoltre, ci possono essere alcune imprese che non potrebbero esistere senza discriminazioni sui prezzi. Ad esempio, un dentista in una piccola città non può avere un'attività vitale senza fare discriminazioni sui prezzi.

Poiché la discriminazione dei prezzi aumenta l'output e guadagna dal commercio, riduce l'inefficienza allocativa. Le imprese che discriminano prezzi di successo beneficeranno di ottenere maggiori ricavi.

Perché esistono i monopoli?

Se esiste un monopolio naturale, il governo può regolare il prezzo e la produzione. Nel grafico che segue, il monopolista preferisce caricare il prezzo P1 e Q1 per massimizzare i profitti. Un'agenzia di regolazione spesso imposta il prezzo a P2. A questo prezzo, il monopolista riceve abbastanza per coprire i costi e, in effetti, riceve un tasso competitivo o un ritorno del suo capitale. I benefici per la società derivanti dalla maggiore produzione superano i maggiori costi per il monopolista.
Figura 3. 13: Risultati del prezzo di regolazione e dell'output