Salario minimo: buona causa o economia paria?

Laudita dai progressisti e rifiutata dalla maggior parte degli economisti, le leggi sul salario minimo sono un po 'di un argomento a caldo. La causa sociale di combattere per un salario vivibile compensa l'impatto negativo imposto dalla teoria economica che impone il salario minimo?

TUTORIAL: Indicatori economici

Una breve storia
Può essere utile comprendere le origini delle leggi sui salari minimi. Le leggi minime federali in materia di salari sono state attive per più di cento anni. La Nuova Zelanda e l'Australia sono stati i primi paesi a emettere un salario minimo nazionale, seguito dall'inizio del XX secolo da parte della Gran Bretagna e degli Stati Uniti.

Molti paesi hanno una legge sui salari minimi e alcuni hanno storicamente affidato a una contrattazione collettiva vincolante piuttosto che alla legislazione. Nel corso del tempo, i sindacati sono stati uno dei più forti protagonisti della lotta per aumentare il salario minimo.

Essendo intessuta nel tessuto della società moderna, il salario minimo impatta una grande percentuale della forza lavoro. A partire dall'inizio del 2012, circa il 70% dei 1. 4 milioni di lavoratori minimi salariati negli U. S. sono lavoratori a tempo pieno, secondo l'Economic Policy Institute. Il primo aumento minimo dei salari U. in oltre un decennio è stato passato nel 2007, aumentando il salario minimo da $ 5. 25 al tasso attuale di $ 7. 25 all'ora. (Per ulteriori informazioni sugli aumenti effettuati da altri paesi, controlla

7 anni di aumento della retribuzione minima .)

Il caso per la retribuzione minima

Gli avvocati sostengono il salario minimo soprattutto a causa di meccanismi di mercato che producono drastiche disuguaglianze nel reddito e il motivo sociale per aiutare coloro che ne hanno più bisogno. In particolare, il salario minimo è visto come uno strumento per combattere la povertà e fornire un modo per i lavoratori in posti a basso reddito di avere un livello di vita autosufficiente. Inoltre, si ritiene che un salario minimo sostenibile riduca i costi dei programmi di assistenza sociale che potrebbero altrimenti aiutare i lavoratori a basso reddito e che questi individui sono dissuasi dal potenzialmente impegnarsi in attività illegali (furti, vendite di droga) che ridurre il progresso economico complessivo.

Si può anche sostenere che l'impostazione di un piano salariale del lavoro aumenta anche l'etica del lavoro, perché i datori di lavoro richiedono una maggiore produttività da parte dei dipendenti che costa più di quanto il mercato pagherebbe per il loro lavoro in assenza di leggi minime salariali.La produttività viene considerata ulteriormente aumentata perché alcuni posti di lavoro a basso reddito vengono eliminati, costringendo la forza lavoro a basso reddito a formarsi per posizioni più qualificate e più elevate.

L'argomento contro il salario minimo

La causa morale per il salario minimo è forte. Tuttavia molti economisti ritengono che i mandati di salario minimo siano in realtà dannosi per i lavoratori. Credono che l'impostazione dei salari artificiali impedisce ai meccanismi del mercato di trovare un equilibrio e che influenza l'occupazione totale, il salario e la produttività. L'economia di questo caso è in realtà piuttosto semplice. Impostando un livello inferiore al salario di equilibrio (il tasso che sarebbe naturalmente fissato dalle forze di mercato), l'offerta di lavoro aumenta (più lavoratori desiderano la remunerazione più elevata) mentre la domanda di lavoro diminuisce (meno datori di lavoro può pagare il tasso più elevato e in modo da offrire meno posti di lavoro). L'occupazione totale è effettivamente ridotta.

Un altro argomento contro il salario minimo è che si creano molte altre inefficienze, come ad esempio:

Le grandi imprese sono in grado di assorbire i costi salariali migliori rispetto alle piccole imprese, creando un campo di gioco irregolare.

  • Esclude la manodopera a basso livello qualificato e la gioventù giovane e inesperta di unirsi alla forza lavoro.
  • La capacità di un'azienda di mettere a repentaglio i downturn riducendo i costi (es. Lavoro) è marginale.
  • Le pressioni inflazionistiche possono aumentare in quanto i produttori cercano di passare attraverso maggiori costi.
  • Il potenziale per una maggiore disoccupazione aumenta le spese governative (programmi di welfare). Ciò può aumentare le aliquote fiscali necessarie per finanziare i costi supplementari per il benessere. Le aliquote fiscali più alte hanno le loro conseguenze economiche uniche.
  • Il risultato netto è che la potenziale attività economica è ridotta. Ciò implica in modo sproporzionato i lavoratori a basso reddito, lo stesso gruppo che le leggi sul salario minimo sono progettate per proteggere. Inoltre, alcuni sostengono che altri metodi, come il credito d'imposta sul reddito, sono più efficaci nella lotta contro la povertà. (Per leggere di più sui casi per e contro la retribuzione minima, vedere

La retribuzione minima: la questione? ) La linea inferiore

Nonostante la teoria economica consolidata, c'è ancora un attivo dibattito per quanto riguarda le conseguenze della legge sui salari minimi. Il tasso al quale viene fissato il salario minimo è un altro aspetto controverso. Ovviamente, coloro che si oppongono credono che il salario minimo non dovrebbe essere in atto. D'altra parte, i sostenitori ritengono che sia così bassa che questi lavoratori non possono guadagnare una vita sostenibile. L'impostazione di una tariffa che fornisce ai lavoratori un salario sostenibile, riducendo al minimo l'impatto sulla disoccupazione, richiede un delicato atto di bilanciamento. Gli indicatori chiave utilizzati per stabilire il tasso includono i tassi di retribuzione storica all'interno del paese, i relativi standard di vita, il PIL, le aspettative di inflazione, l'offerta e la domanda di manodopera, i costi del lavoro e altri costi operativi.

Alla fine della giornata, è quasi certamente non politicamente redditizio per gli avversari minimi salariati per promuovere la rimozione legislativa del salario minimo. Il dibattito pratico è se il tasso attuale dovrebbe essere mantenuto o aumentato.Durante la sua campagna elettorale, il presidente Obama si è impegnato a lottare per un aumento minimo dei salari a 9 dollari. 50 un'ora entro il 2011, indicizzarla all'inflazione e aumentare il credito d'imposta sul reddito. Possiamo sicuramente supporre che la maggior parte dei candidati repubblicani che corrono per il Presidente appoggia tale misura. Dove stai?