Riserve statutarie

Cosa sono le "riserve statutarie"

Le riserve statutarie sono requisiti di riserva regolamentati. Le compagnie di assicurazione devono detenere una parte della loro attività come investimenti in contanti o negoziabili. Le riserve statutarie sono l'ammontare delle attività liquide che le imprese devono detenere per rimanere solvibili e ottenere una protezione parziale contro una notevole perdita di investimenti e le riserve di partecipazione riducono il rischio di assicurazione.

RIPARTIRE "Riserve statutarie"

Una riserva legale è un importo minimo che determinate istituzioni, come le istituzioni finanziarie e gli assicuratori, devono mantenere come fondi liquidi. Lo scopo della riserva è quello di evitare che un assicuratore diventi insolvente. È considerato legale perché l'importo richiesto è dettato da alcune leggi e regolamenti che disciplinano le azioni dell'industria associata.

Insolvenza e riserve statutarie

Ad esempio, un'istituzione finanziaria deve avere una percentuale minima di tutti i conti di deposito disponibili in contanti. Ciò fornisce una ragionevole certezza che, se un gran numero di titolari di conti tenta di ritirare fondi contemporaneamente, l'istituto finanziario sarà in grado di fornire tali fondi come richiesto.

Per quanto riguarda gli assicuratori, la riserva obbligatoria richiede che un certo ammontare dei loro fondi sia liquido per fornire pagamenti a coloro che assicurano, soprattutto durante un evento più ampio. Un esempio di un evento assicurativo ad alta domanda può includere un disastro naturale che incida un gran numero di proprietari di abitazione. I fondi di riserva sono disponibili per pagare a coloro che sono interessati dall'evento senza necessità di ulteriori operazioni. Se un'assicuratore sia in grado di investire quei fondi anziché essere tenuti a mantenerli come riserva, potrebbe esservi una notevole difficoltà nel versare un gran numero di denunce che si verificano contemporaneamente.

Intermediari e riserve

Le imprese di intermediazione non sono tenute a detenere riserve come altre istituzioni finanziarie depositate. Ciò è in gran parte dovuto al fatto che l'intermediazione viene pagata tramite commissioni di transazione e non tramite interessi sulle partecipazioni finanziarie.Mentre un brokeraggio può facilitare un'operazione, non sono tecnicamente in possesso dei fondi degli investitori direttamente.